Login

Iscriviti a Jourdeló

Il pic-nic e l’abbigliamento campestre nell’epoca romantica

di Jessica Dalli Cardillo



Nel primissimo periodo Romantico la nostra dama indossa un abito da giorno intero con il corpino aderente e preferibilmente accollato, maniche a pagoda estremamente confortevoli grazie all’innovativo taglio a scalfo che consente maggiore libertà nel movimento. La gonna è sorretta dalla crinolina e da due sottogonne che aiutano a donare una maggiore ampiezza.

figurino modaDa Corriere delle Dame, 28 maggio 1845. Si notino i cappelli Capotes,
i colori pastello delle vesti e l'ombrellino pieghevole marchesa.

ritratto
Ritratto di giovane donna, Adolphe Yvon, 1850 ca.
La donna indossa un abito da giorno accollato, con maniche moderatamente a pagoda.

A partire dagli anni ’50 del XIX secolo sarà la volta delle più confortevoli giacchette (baschine, casacche o boleri), accompagnate da una camicia alla Garibaldi e una gonna non necessariamente in tinta con la giacca e spesso e volentieri guarnita di un reggigonna, la cui funzione sarà quella di accorciare l’orlo al fine di rendere più agevoli i movimenti e lasciar maliziosamente intravedere gli stivaletti (o brodequins) di pelle di daino.
Pagina:
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Successiva
© 2005 - 2018 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Gabriella Lupi